Sacrario del Monte Grappa, 4 Novembre 2019

L’8 agosto 1915, Angelo Vassalli, assieme ad Erminio Dones ed Eugenio Fasana, compie la prima salita del Sigaro, un monolite di 80 metri, fino a quel momento ritenuto impossibile da scalare. Negli stessi giorni, le nubi della Grande Guerra cominciano ad addensarsi sui nostri confini, per scatenare dilì a poco la tempesta di piombo che si riverserà sulle Alpi e nelle città. La Patria chiamò e l’alpinista, come migliaia di altri giovani, non si tirò indietro: verrà inquadrato sul Monte Pertica, nel 6’ reggimento Alpini, con il grado di Sergente.

Cadrà falciato dalla mitragliatrice austriaca il 1’ Dicembre 1917, durante quella che verrà ricordata come “battaglia di arresto”, donando la propria vita per difendere la Valle del Piave e con essa l’Italia intera.

Nel 1924 il Dones tornerà sul Sigaro, per issarvi una Croce a perenne ricordo dell’amico, compagno di gite alpine e di guerra. Abbiamo voluto ricordarlo, e con lui migliaia di giovani, deponendo un fiore ed un sasso raccolto sulla cima del Sigaro, perché possa riposare ancora vicino alla Terra che tanto amò.

 

0 Commenti

Lascia un commento