A seguito del diniego ricevuto dal Comune di Milano – Assessorato allo Sport e Benessere – ricevuto mezzo mail in data 29.05.2013, l’Associazione “La Caramella Buona Onlus” in persona del Legale Rappresentante pro tempore, Sig. Roberto Mirabile unitamente all’Associazione Culturale “Lealtà – Azione” in persona del Legale Rappresentante pro tempore, Sig. Sergio Ciccolella, comunicano quanto segue.

 Il Comune di Milano – Ass. Sport e Benessere – giustifica il proprio diniego al patrocinio motivando che tra gli organizzatori vi è – secondo loro – una sigla che risulta essere legata ad ambienti di estrema destra – neonazista (pur, ritenendo, invero, interessante e condivisibile il contenuto della manifestazione) e, pertanto, portatrice di principi non condivisibili.

 È giunta poi notizia che un gruppo di consiglieri comunali appartenenti all’area PD-SEL starebbe attivando una raccolta di firme tra gli stessi consiglieri al fine di impedire lo svolgimento della manifestazione di cui all’ oggetto.

 Orbene, la manifestazione che si vorrebbe impedire, frutto della collaborazione del duro lavoro posto in essere sia dai ragazzi de “La Caramella Buona ONLUS” sia dai ragazzi di “Lealtà-Azione”

i quali, invece che essere aiutati e stimolati dal Comune di Milano vengono, invero, ostacolati nei modi più vari ed immaginabili solo per interessi di Palazzo e Politici e non certo di “valori/principi” come dagli stessi indicato nel diniego – nel corso di questi 5 anni (2009-2013) ha permesso di raccogliere i fondi necessari per il raggiungimento di importanti obiettivi.

Obiettivi quali il sostegno legale/psicologico alle vittime di violenza; l’inaugurazione di due c.d. “Case Buone” – ovvero due appartamenti di prima accoglienza gratuita per donne e bambini che hanno subito tali violenze; giocattoli per questi bambini e tanto altro ancora.

Orbene, quanto sopra raggiunto, si ripete, non solo con il duro lavoro e collaborazione tra le due Associazioni qui rappresentate, ma anche con il sostegno di ragazzi, adulti, bambini e famiglie milanesi e non solo (di diversa opinione politica e sociale) che partecipano (e hanno partecipato negli anni addietro) con grande entusiasmo a queste giornate composte da momenti sportivi, ludici, culturali.

Aiuto fornito anche da innumerevoli attività commerciali, ristoranti, bar, uffici professionali di Milano e non solo i quali contribuiscono non solo economicamente e moralmente ma, invero, mettendo a disposizione ricchi premi per la lotteria che si svolgerà all’ interno della manifestazione: ad esempio cene per due persone, propri prodotti gastronomici, prodotti commerciali e tanto altro ancora.

Ebbene, quanto indicato sopra è ciò che una parte del Comune di Milano – con i rappresentanti di PD e SEL – intende boicottare cercando di impedirne lo svolgimento.

Nonostante l’Associazione Culturale “Lealtà Azione” possa essere posizionata in una determinata area politica definita di “destra”, di fronte a tematiche delicate come quella in oggetto, qualsiasi posizione ideologia deve, o meglio, dovrebbe, decadere e non divenire pretesto di strumentalizzazione.

La Caramella Buona ONLUS” e “Lealtà Azione”, con la presente, pertanto, rimandano al mittente le “motivazioni” sottese alla base di questo diniego (e la successiva volontà di impedire l’evento) informando che, nonostante questi ostacoli, la collaborazione tra queste due Associazioni porterà allo svolgimento di quanto programmato.

Collaborazione, vi è certezza, che continuerà ancora – sempre insieme e sempre più uniti – per molti molti anni avvenire.

Distinti saluti

 Associazione“La Caramella Buona ONLUS”

Associazione Culturale“Lealtà-Azione”

2 Commenti

vanni fucci 20 Giugno 2013 at 12:17

Purtroppo, fino a quando gli italiani non avranno fatto i conti con la propria storia, non potremo mai essere un popolo coeso , rimarremo degli straccioni mentali( e non solo), colpevolmente incapaci di dar vita ad una COMUNITA’

claudio marabini 20 Giugno 2013 at 16:43

…è la coerente conferma di quanto predicato, all’epoca, nella ex-RDT (!): per un’amministrazione “di sinistra” ogni atto non può che essere un ATTO POLITICO, naturalmente a senso unico… altrimenti non potrà essere accettato!

Lascia un commento