Vi annunciamo che siamo costretti a rinviare la conferenza che si sarebbe dovuta svolgere in data 03/03/2011 a Magenta dal titolo GENERAZIONI CONTRO: Riflessioni a più voci sugli anni 70.

La conferenza era stata voluta fortemente e organizzata dagli studenti di Lealtà Azione in funzione delle 3 borse di studio messe in palio dalla provincia di Milano che riportiamo parzialmente :

’69-’80 RIFLESSIONI SUGLI ANNI DELL’ODIO MAI PIU’ GIOVANI UCCISI PER UN’IDEA

REGOLAMENTO

La Provincia di Milano, per l’anno scolastico 2010-2011, mette in palio 3 borse di studio per finanziare gli studi universitari col fine di ricordare tutte le vittime delterrorismo e dello stragismo a partire dagli anni ’60 fino agli anni ’80.

Qual è il tema del concorso?

Le tesine dovranno riportare una riflessione sulla storia d’Italia dei cosiddetti “anni di piombo” (1969-1980).

L’intolleranza politica e religiosa, unitamente alla cultura dello scontro ideologico, non aiutano a risolvere civilmente i problemi della nostra Società. E l’intolleranza può degenerare e favorire fenomeni violenti. Siamo arrivati al convincimento che quanti rifiutano il confronto non hanno compreso gli insegnamenti della storia passata e recente del nostro Paese e, in particolare, dell’epoca conosciuta come gli “Anni di piombo”.

In quella stagione, che non vogliamo ritorni più, si poteva essere uccisi semplicemente per un’idea. Caddero, del resto, in quegli anni, non solo attivisti degli opposti estremismi, uccisi durante un’azione condotta o per ritorsione ma anche ragazzi e uomini “colpevoli” unicamente di pensarla in modo diverso dai loro assassini. Una frase, un giornale, un libro, un diario potevano, allora, costare la vita. Morirono in quegli anni, giovani, semplici cittadini, giornalisti, servitori dello stato, imprenditori e sindacalisti.

Pertanto Lealtà Azione aveva preso in considerazione di promuovere la conoscenza della storia creando un dibattito culturale per aiutare i giovani a riflettere sull’odio e sulla violenza politica per evitare che certe cose possano ancora accadere. Avevamo deciso di organizzare una conferenza pubblica invitando due relatori competenti e militanti in quel periodo in movimenti giovanili contrapposti reputando che il confronto sia l’unico mezzo efficace per una conoscenza approfondita e non di parte dell’argomento come già avvenuto in parecchie scuole.

Purtroppo Il Prof. Florio, professore del liceo Quasimodo che durante la conferenza avrebbe rappresentato la sinistra extra parlamentare, ha preferito rinunciare all’iniziativa dopo aver dato un iniziale consenso. La motivazione rilasciata risulta essere la non volontà di partecipare ad iniziative organizzate da giovani di un associazione culturale riconducibili alla destra.

Ringraziando comunque le istituzioni di Magenta per la disponibilità e il gradimento dimostrato e riconoscendo l’importanza per gli studenti di questa iniziativa comunicheremo a breve la riproposizione, per quanto accaduto non facciamo volutamente considerazioni e lasciamo ogni eventuale riflessione ai molti che avrebbero voluto parteciparvi.

LEALTA’ AZIONE

3 Commenti

amerigo 27 Febbraio 2011 at 19:10

Onore ai fratelli di Lealta’ Azione..a presto camerati!

fabrizio 3 Marzo 2011 at 16:09

Lodevole il tentativo di organizzare un incontro a più voci su quel periodo tanto tormentato della storia italiana. Peccato non esserci riusciti. Purtroppo, la politica è ancora troppo farcita di odio, rancori e pregiudizi….peccato. Ma non demordete.

FV

    lealtaazione 2 Maggio 2011 at 12:16

    Ciao Fabrizio, no, qua non si demorde mai!
    A presto!

Lascia un commento